Analisi acqua

Prelievo ed analisi dell'acqua (D. Lgs. 31/2001)

 In Riferimento ai dettami del D.Lgs. 31/2001 modificato dal D.Lgs. 27/2002 , Basiglio Consulting offre un servizio così strutturato:

  1. Calendarizzazione prelievi e preavviso telefonico completo.
  2. Prelievo presso punto di erogazione finale (rubinetto) all’interno del condominio, effettuato da tecnico regolarmente iscritto all’albo dei chimici, secondo la metodologia ufficiale (sterilizzazione, imbottigliamento in contenitori sterili, conservazione a temperatura costante, consegna dei campioni al laboratorio entro le 12 ore dal prelievo).
  3. Analisi completa “di routine” come indicato dal D.Lgs. 31/2001, allegato II, tabella A e verifica della presenza di legionella.acqua
  4. L’analisi in oggetto verrà effettuata esclusivamente da laboratori riconosciuti dalla Regione Lombardia e con certificazione di qualità Sinal.
  5. Stesura di certificati indicante tutti i dati relativi al prelievo: indirizzo, data, dislocazione del rubinetto di prelievo, elencazione dei dati riscontrati paragonati ai parametri di legge con indicazione , analisi per analisi, della metodologia utilizzata, dichiarazione di conformità redatto dal responsabile analisi del laboratorio.
  6. Conservazione per il periodo minimo stabilito dalla legge ( 5 anni ) del certificato relativo all’analisi, di cui sarà sempre possibile richiedere copia.
  7. In caso di non conformità ai parametri di legge sarà nostra cura indicare e collaborare con gli opportuni consulenti per la risoluzione dei problemi.

 

 

25/07/2018
Legionella: tutte le info

Cos' è la Legionella
La Legionella è un batterio che vive negli ambienti acquatici quali, ad esempio, impianti idrici, serbatoi, tubature dove si moltiplica a temperature comprese tra 25-45 gradi e in presenza di stagnazione, incrostazioni e sedimenti. Pertanto, al di sotto dei 20 gradi (temperatura dell’acqua fredda dei rubinetti) la legionella non cresce e non è pericolosa.

Come si trasmette
Il contagio avviene attraverso l’inalazione di minuscole gocce (aerosol) di acqua contaminata.
È importante ricordare che la Legionella NON si trasmette da persona a persona, attraverso gli alimenti o bevendo l’acqua.

(continua sul sito di ATS Milano Città Metropolitana)

 

Decreto legislativo 31/2001

Art. 1 – il presente decreto disciplina la qualità delle acque destinate al consumo umano …omissis...

Art. 4 - omissis.. le acque ...omissis... a) non devono contenere microrganismi e parassiti ...omissis… b) devono soddisfare i requisiti minimi di cui ...omissis... c) devono essere conformi a…omissis….

Art. 5 – I valori di parametro fissati nell’allegato I devono essere rispettati nei segg. punti: a) per le acque fornite attraverso una rete di distribuzione, nel punto in cui queste fuoriescono dai rubinetti.

Art. 7   ... omissis... 4) i risultati dei controlli devono essere conservati per un periodo di almeno cinque anni ...omissis...

Art. 15 – 1) la qualità delle acque destinate al consumo umano deve essere resa conforme ...omissis... entro il 25 dicembre 2003.

Art. 19 –1) chiunque fornisce acqua destinata al consumo umano, in violazione alle disposizioni di cui ...omissis... è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da lire 20.000.000 a lire 120.000.000.